04
agosto
8:00 — 17:00

Caricamento Eventi
SCARICA LA LOCANDINA

Carattere della gita:

In ambiente montano, criticità, storica, culturale e naturalistica.

Difficoltà tecniche e pericoli oggettivi:

Nessuna, impegnativa a livello fisico.

Equipaggiamento:

Media e alta montagna, con abbigliamento adatto alla stagione e alle condizioni meteorologiche.

Attrezzatura:

Adatta alla escursione e alle condizioni del terreno. 

Dislivello:   

Monte Coppetto, + 670m – 670m

Ghiacciaio Fellaria, + 380m – 380m

Tempo di percorrenza:

Monte Coppetto, h. 4.30

Ghiacciaio Fellaria, h. 6.30

Ritrovo e Partenza da Crema:

Ritrovo al parcheggio I.I.S. Galilei, via Matilde di Canossa, Crema,  alle h. 06.20

Partenza: h. 6.30

Percorso automobilistico di max:

Crema, Passo Aprica, Sondrio, Monte, Chiesa Valmalenco, Campo Moro.

Coordinatore escursione:

Beppe Ruffo

PROGRAMMA:

4 Agosto

Martedì 28 luglio 1987, dalle parete del monte Zandìla (comunemente chiamato in seguito monte Coppetto), da quota 2300 a quota 1200 m. slm si stacca una frana di oltre 40 mln di m/cubi, che precipita in soli 23 secondi, creando un fronte di 3,5 Km e seppellendo i paesi del fondo valle. L’immensa massa giunta sul letto del fiume, risale per inerzia sul versante opposto per oltre 250 m, travolgendo grandi superfici coperte a bosco, ad eccezione di uno sperone di roccia su cui sorge la chiesetta di S. Bartolomeo, rimasta intatta. Noi saliremo verso la cima per osservare e ricordare.  Dopo la discesa visiteremo la chiesetta del ricordo, in località Aquilone e la chiesetta di San Bartolomeo, in Valdisotto, sullo sperone di San Batalomè in località Castelaz., risparmiata dalla frana che risalì il versante opposto.

5 Agosto – Ghiacciaio del Fellaria.

Dal rifugio Zoia (Campo Moro), si raggiunge il Rifugio Bignami, dove  inizia il sentiero glaciologico Luigi Marson, che percorre un breve tratto dell’Alta Via della Valmalenco, in direzione del rifugio Marinelli Bombardieri, fino a raggiungere il ponte di poco a monte dell’Alpe Fellaria. Il sentiero glaciologico nasce da un’iniziativa del Servizio Glaciologico Lombardo (SGL), per avvicinare gli escursionisti agli ambienti glaciali del gruppo del Bernina. Seguendo il sentiero, contrassegnato da ometti e bolli blu, si entra nel mondo alpino dove il ghiaccio riveste un ruolo fondamentale nell’evoluzione del paesaggio. Noi seguiremo il percorso C, che ci permette di avvicinarsi al Fellaria EST fino a giungere al punto panoramico sulla falesia di ghiaccio e al lago proglaciale.

SCHEDA INFORMATIVA

I partecipanti dopo aver preso visione del programma gita, e dopo essersi resi conto delle eventuali difficoltà del percorso, delle eventuali difficoltà tecniche e pericoli oggettivi (evidenziati in questa informativa), sono obbligati ad esprimersi favorevolmente o negativamente sulla propria autonomia di partecipazione. Dichiarano altresì di assumersi liberamente il rischio sportivo connesso, prendono atto che l’organizzazione da parte della sezione e dei suoi coordinatori di gita volontari è annessa agli aspetti puramente logistici, non prevede l’insorgere di alcun rapporto di accompagnamento, inoltre sono tenuti a presentarsi con 10’ di anticipo sul luogo della partenza.Con l’iscrizione si accetta quanto sopra riportato. La gita può essere variata in toto o in parte ad insindacabile giudizio del coordinatore di gita. Il coordinatore di gita ha facoltà di escludere dalla gita i partecipanti che si presentassero privi della necessaria attrezzatura riportata nella presente informativa.

Non sono ammessi alla gita coloro i quali non siano regolarmente iscritti in sede.

Tutti coloro che intendono partecipare ad una gita sociale (escluso programma: Alpinismo giovanile e Sci alpino) devono iscriversi entro e non oltre:

– il martedì precedente all’uscita.

Non si accettano prenotazioni telefoniche.

Il costo dell’iscrizione per l’assicurazione è fissato per i non soci in Euro 9,00 per le gite di un giorno, mentre per quelle di due giorni è fissato in Euro 17,00. L’iscrizione (per soci e non soci) è subordinata al versamento della caparra, la caparra per il pernottamento al rifugio e l’eventuale Pullman sarà comunicata prima di ogni gita e al momento dell’iscrizione dal Coordinatore di gita. L’iscrizione alla gita comprende la copertura assicurativa in caso di morte o invalidità permanente, e copre i costi del Soccorso Alpino.

Il testo integrale del Regolamento è stato pubblicato sull’Annuario 2005/2006, ed è consultabile presso la sede di via Donati, 10.

Dettagli

Inizio:
agosto 4 @ 8:00
Fine:
agosto 5 @ 17:00
Categoria Evento:
Tag Evento:
Organizzatore:
Beppe Ruffo
Telefono:
3400583639

Prossimi Eventi