Il CAI e la montagna,
crocevia di storie umane e di popolazioni.

Questa rassegna cinematografica di primavera si intreccia con tre date storiche con cui il CAI si confronta e concorre alla riflessione attraverso tre film che hanno in comune la montagna come coprotagonista.
Festeggiamo l’8 Marzo ripercorrendo la vita di Antonia Pozzi “Poetessa ed alpinista”, celebriamo il 25 Aprile attraverso la figura di Ettore Castiglioni “Accademico del CAI, musicista e musicologo”, ricordiamo il 1 °Maggio con un documentario sul duro lavoro dei minatori nelle cave di amianto della Valmalenco.

Proiezione ore 21.00

Giovedì 7 Marzo

Il cielo in me

Regia di Sabrina Bonaiti e Marco Ongania / ITALIA / 2014 / 67′
Il film ricostruisce il percorso poetico, interiore ed esistenziale di Antonia Pozzi – morta suicida nel 1938 – attraverso poesie, lettere, pagine del suo diario,
filmati, testimonianze e ricostruzioni. Fu socia della Sezione di Milano del Club Alpino Italiano.


Giovedì 18 Aprile

Oltre il confine

Regia di Andrea Azzetti e Federico Massa / Italia / 2016 / 65′
Il film è dedicato alla nobile figura di Ettore Castiglioni, accademico del CAI, compilatore di guide alpinistiche CAI-TCI, musicista, morto assiderato in alta
Valmalenco nella primavera del 1944, durante la sua fuga dalla prigione svizzera del passo del Maloja, perchè accusato di espatrio clandestino.


Giovedì 9 Maggio

Sulle tracce della Salamandra

Regia di Pino Brambilla – ITALIA / 201 0 / 54′
Produzione CAI Regione Lombardia
Un viaggio nel tempo alla riscoperta delle antiche miniere di amianto della Valmalenco e delle storie degli uomini e delle donne che hanno lavorato duramente con
quel minerale per sostenere l’economia della valle.

CategoryEventi, News

© 2017 CAI CREMA - Tutti i diritti riservati | web by 2CANadv

Seguici: